Sangiovese Purosangue 2013

Vini e Vignaioli d’Italia – 2/3 novembre 2013 Radisson Blu Hotel Roma

1379264_10201493601295628_23207687_nL’Associazione ENOCLUB SIENA rinnova l’appuntamento di inizio autunno con il Sangiovese. Siamo arrivati al quarto evento romano con il marchio Sangiovese Purosangue. Stavolta abbiamo scelto il Radisson Blu Hotel come location più adeguata: adiacente alla Stazione Termini, ottimale per la logistica, autosufficiente per spazi, livello e completezza dei servizi di accoglienza.  Da diversi mesi stiamo lavorando per portare a compimento il progetto di valorizzazione del vitigno, affrontando la conoscenza delle molte zone italiane in cui si coltiva. Partendo dal nucleo del Sangiovese Toscano (sempre dettagliato per zone, con ulteriori approfondimenti) ma indagando e confrontando anche le altre zone italiane: Romagna, Umbria, Marche, Lazio, con le rispettive sottozone e cru. Attraverso i banchi di assaggio e i seminari potremo valutare la diversa declinazione territoriali (in purezza o con l’apporto di altri autoctoni). Il marchio SANGIOVESE PUROSANGUE, usato in più occasioni per dare un senso di appartenenza e unità all’ampio gruppo di produttori toscani aderenti alle iniziative scorse, diventa un nome unificante attorno il quale cercare di scoprire e valorizzare la qualità in quei produttori italiani che hanno deciso, per estro o tradizione, di puntare sul Sangiovese. Come per le precedenti occasioni, ci siamo avvalsi della preziosa collaborazione dell’Agenzia RISERVA GRANDE, operante su Roma e provincia nell’organizzazione di eventi, degustazioni, corsi di ingresso al vino e master tematici su singole aree produttive.

Sabato 2 novembre

 ore 11.00 Apertura banchi di assaggio

ore 13.00 Cheese – Seminario con abbinamenti formaggio-Sangiovese, in lingua inglese, a cura de La Formaggeria con i Sommelier di Riserva Grande

ore 15.00 Seminario Le zone del Sangiovese di Toscana a cura di Marco Cum

ore 17.00 L’Evoluzione del Sangiovese. Seminario di approfondimento sulle vecchie annate del Sangiovese, a cura di Davide Bonucci

ore 19:00 Presentazione del Corso professionale per la qualifica di Sommelier Masterclass promosso da Riserva Grande in collaborazione con la Regione Lazio e la Provincia di Roma presso La Sala Sette Conference (7 piano dell’Hotel) Brindisi Inaugurale – Ingresso Libero

ore 19.30 Aperitivo presso la Terrazza di Sette Conference (7 piano dell’Hotel)

ore 20.00 Chiusura dei banchi di asssaggio

Domenica 3 novembre

 ore 11.00 Apertura banchi di assaggio

ore 11 Seminario-dibattito in collaborazione con Wine Entusiast

ore 13.00 Cheese. Seminario di abbinamento enogastronomico formaggio-sangiovese a cura de La Formaggeria con i sommelier di Riserva Grande

ore 15.00 Seminario sui vari Cru di Montalcino a cura di Armando Castagno

ore 18.00 Seminario I terroir del Chianti Classico, a cura di Armando Castagno

ore 19.00 Chiusura dei banchi di assaggio

Per ulteriori informazioni consulta il sito:

http://www.sangiovesepurosangue.it/


A Bolzano, un exploit di iniziative dedicate al vino

Aumentano le opportunità di incontro e degustazione con quasi duecento vignaioli nell’area espositiva dedicata al vino di Fiera Bolzano

 

1382074_10201431310298392_845208195_nI vini dei territori più tipici della penisola italiana troveranno quest’anno ancora maggiore spazio a Fiera Bolzano. Il 21 e 22 ottobre torna Autochtona, il Forum dei vini autoctoni giunto ormai alla decima edizione che ospiterà produttori provenienti da più di 12 diverse regioni italiane.

La due giorni, che si svolge in contemporanea con Hotel, fiera internazionale dell’hotellerie, sarà impreziosita dai tradizionali appuntamenti “Autoctoni che passione!”, selezione dedicata alle migliori etichette in esposizione, e “Tasting Lagrein”, degustazione comparativa in collaborazione con il Consorzio Vini Alto Adige.

Non finisce qui, mercoledì 23 ottobre Fiera Bolzano ospiterà nei suoi padiglioni “Vinea Tirolensis”, la quattordicesima edizione della degustazione dei vignaioli dell’Alto Adige. I tavoli di assaggio di “Vinea Tirolensis” saranno la piattaforma ideale per degustare i vini di produttori provenienti dalle diverse zone vitivinicole altoatesine.

29607_10201431310498397_1223477500_nAria di novità anche per la degustazione sul Lagrein, vitigno autoctono per eccellenza dell’Alto Adige. Visto l’ottimo riscontro di pubblico delle precedenti edizioni, gli spazi dedicati al Lagrein saranno quintuplicati. Giovedì 24 ottobre il pubblico in visita a FieraBolzano troverà così banchi di degustazione interamente dedicati al vitigno a bacca rossa altoatesino e potrà assistere all’assegnazione dei “Lagrein Awards”, riconoscimenti per i migliori vini Lagrein, selezionati da una giuria internazionale composta di wine journalist, critici ed esperti riconosciuti. Una selezione resa quest’anno ancora più autorevole dalla presenza in giuria di una commissione del Consorzio Vini Alto Adige.

Ulteriori informazioni: www.autochtona.it


Federvini promuove il consumo responsabile delle bevande alcoliche

iovivomediterr

Federvini promuove il consumo responsabile delle bevande alcoliche sull’outdoor tv di class telesia in metropolitana e in aeroporto

Roma, 10 settembre 2013 – Prende l’avvio oggi, mercoledì 11 settembre, la campagna video educational sul consumo responsabile delle bevande alcoliche promossa da Federvini sull’outdoor tv di Class Telesia nelle metropolitane e negli aeroporti di Milano e Roma, dopo un prequel di una settimana sulla tv della Metropolitana di Milano.

Due i video programmati da Federvini dall’11 al 24 settembre: un 30” sullo Stile Mediterraneo, in onda nelle tv degli aeroporti, e un 30” dedicato alla app che permette di calcolare in tempo reale il tasso alcolemico secondo i parametri del drink test, trasmesso nelle metropolitane.

Con i due video Federvini, Federazione italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini, presenta al largo pubblico la sua filosofia valoriale: da un lato lo Stile Mediterraneo, la modalità tipicamente italiana di bere bevande alcoliche in modo accompagnato, che inizia spesso in famiglia, è sempre conviviale insieme agli amici, ed è regolarmente abbinata al cibo.

L’Italia per altro registra uno dei consumi pro-capite di alcolici tra i più bassi d’Europa (nel 2010 6,1 L/pro-capite, fonte: Istituto Superiore di Sanità/ OMS ), e ha anche una frequenza del binge-drinking, lo sballo del sabato sera, inferiore rispetto agli altri paesi (fonte: OMS).

Dall’altro l’importanza fondamentale della cultura del bere che deve essere sempre accompagnata dal senso di responsabilità, che in questo caso assume una forma semplice e intuitiva di un’applicazione. Questa app offre agli utenti lo strumento del Drink Test per pianificare e misurare lo stato alcolemico prima, durante o dopo un aperitivo o una cena con gli amici e offre l’immediata possibilità di chiamare direttamente un taxi nel caso di superamento del livello alcolemico previsto per legge.

Il 30” dedicato alla app è stato realizzato da Neon Production con la regia di Lupo Attardo.

Guarda il video:

CHI E’ FEDERVINI

Federvini, Federazione italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini , è l’unico organismo italiano in Europa che rappresenta e promuove lo sviluppo delle imprese impegnate nella produzione di vini, liquori, acquaviti, aceti, sciroppi e succhi d’uva.

COS’E’ IL DRINK TEST

Drink Test è un’applicazione per iPhone, smartphone Android e WindowsPhone, disponibile gratuitamente sui rispettivi store (App Store, Google Play e Windows App Store), che permette di calcolare in tempo reale il tasso alcolemico incrociando i dati di ciò che si è bevuto con peso, altezza e sesso. Se il tasso è troppo alto, consiglia di non mettersi alla guida e offre un link per chiamare i taxi della città in cui ci si trova. La app è stata promossa da Federvini in collaborazione con Fondazione Umberto Veronesi e il supporto tecnologico dell’operatore mobile 3 Italia.

www.drinktest.it

Per ulteriori informazioni

Ufficio stampa Federvini

Silvia Saracino silvia.saracino@mslgroup.com

Tel. 02 77336.237


Focus-Forum Nazionale Spumanti Italiani. 6/7 ottobre 2013 Villa Foscarini Rossi – Stra di Venezia

999168_1374248812801487_654637721_n “Bollicine” il focus-forum sui vini spumanti italiani  a villa Foscarini-Rossi a Strà di Venezia, il 6-7 ottobre 2013, organizzato da it-quality (www.it-quality.it). Villa fra le più prestigiose fra quelle Venete, posta sul canale navigabile della Riviera del Brenta che conduce a Venezia.  Presenti giornalisti e operatori da tutta Europa. Per la prima edizione, la scelta è caduta su importatori ed esportatori  più sensibili e vicini, dalla Lituania alla Ucraina. Gli operatori economici ospiti avranno a disposizione una area business per poter degustare con una guida personale i vini, per incontrare i produttori presenti. Sono rappresentanti dei canali horeca, dal retailer al diplomatic store, distributori in grandi alberghi e grocery,  provenienti da Estonia, Lituania, Lettonia. Dall’Ucraina saranno presenti  i 3 più grandi importatori di vini di alta gamma, grazie anche alla collaborazione con la CCIAA Italo-Ucraina.   Gli stessi importatori-esportatori stranieri potranno avere gli ultimi aggiornamenti economici e produttivi sui vini italiani.  Ampio spazio viene dato alla diffusione della cultura del vino con laboratori di analisi sensoriale  guidati da Marco Sabellico (direttore guida Gambero Rosso), Luca Gardini (sommelier Ais), Nicola Frasson (Guida vini d’Italia). Dalle 11 alle 20 , tutti i giorni, sarà possibile degustare BtoC nelle sale della villa, circa 300 etichette provenienti da tutta Italia. Ogni Distretto Produttivo ha una sala dedicata per favorire conoscenza e identità al consumatore finale.

1238933_155963964602820_621766886_n per tutte le info e il programma consulta il sito http://www.it-qualiy.it


Al museo della follia sull’isola di San Servolo protagonista è il comfort food

In programma la prima mondiale di un nuovo format cross-mediale dove chef, artisti e food blogger dialogano

alla ricerca del “piatto della memoria”

 

Gli chef Pietro Leemann, Andy Luotto e Pierchristian Zanotto,

insieme al fotografo Henry Hargreaves, saranno i protagonisti del progetto

 Henry Hargreaves No Seconds, Comfort Food e Fotografia un viaggio nell’anima alla scoperta di quel profumo, quell’aroma, quel piatto perduto nell’Io più profondo eppure

così caro da volerlo considerare il” Piatto dell’Ultimo Desiderio”

Venezia, Isola di San Servolo, Museo della Follia – 6 settembre 2013

 

henry-hargreaves Un evento fuori dagli schemi, che vuole portare a riflettere su uno degli attimi più importanti e difficili della vita: quel momento solitario in cui ti è dato guardare, ancora una volta, dentro te stesso per trovarvi un ultimo, aromatico, sorriso.

Il cibo non è solo nutrizione, non è solo estetica… è conforto.

Dalla serie fotografica No Seconds, dedicata all’ultimo pasto di alcuni condannati a morte americani, prende le mosse la prima personale mai organizzata al di fuori degli Stati Uniti dedicata al geniale lavoro sul rapporto cibo e cultura di massa del fotografo neozelandese ma newyorkese d’adozione Henry Hargreaves.

Mauro Zardetto, ideatore e regista dell’evento, nel suo percorso di contaminazione fra arti visive ed enogastronomia di qualità, non nascondendo il tributo a Proust e al suo “Effetto Madeleine”, con l’aiuto di Chiara Casarin, curatrice, e di Rosita Dorigo, food designer, è riuscito a costruire una partitura e un cast per un evento evocativo veramente unico, dove la location, il Museo della Follia all’Isola di San Servolo, sede del vecchio manicomio maschile veneziano, risulta essere il perfetto teatro per una pièce gastronomica decisamente autoriale.

Pietro Leemann, chef svizzero e titolare del ristorante vegetariano Joia di Milano, che da anni si occupa dell’intima relazione esistente tra cibo, psiche e spirito, Andy Luotto, cuoco e attore geniale e istrionico interprete della cucina popolare e Pierchristian Zanotto, giovane e brillante esponente del Gruppo Ristoratori della Marca Trevigiana, patrocinatore del primo sviluppo del format, sono i protagonisti, assieme al fotografo americano, dell’evento che rivoluziona il concetto stesso di vernissage.

Informazioni utili

Titolo della mostra: Henry Hargreaves, No Seconds – Confort Food e Fotografia

Soggetto promotore: Artmovie srl

Curatore: Chiara Casarin

Sede: Isola di San Servolo, Venezia

Inaugurazione: venerdì 6 settembre 2013, ore 18.00 (su invito)

Apertura al pubblico: dal 7 settembre al 24 novembre 2013

Giorni e orari di apertura: sabato e domenica, dalle 10.00 alle 18.30. Ingresso gratuito
Come arrivare: da San Zaccaria vaporetto linea 20 fermata San Servolo. Per gli orari visitare il sito www.actv.it (ultimo vaporetto utile da San Servolo a San Zaccaria: ore 18.50).

Sito della mostra: events.artmovie.it

Sito del contest: contest.artmovie.it (coming soon)

Pagina Facebook: www.facebook.com/artmovie-events

Società San Servolo Servizi – 041.2765001 – info@sanservolo.provincia.venezia.itwww.sanservolo.provincia.venezia.it

Informazioni per la stampa:

Ufficio Stampa Food

Gheusis srl – 0422 928954  – info@gheusis.com

Anna Barbon – 338 8012383 – anna@gheusis.com

www.gheusis.com

Ufficio Stampa Arte

CASADOROFUNGHER Comunicazione

Elena Casadoro – m 334 8602488 – elena@casadorofungher.com

Francesca Fungher – m 349 3411211 – francesca@casadorofungher.com

www.casadorofungher.com


FVG “Via dei Sapori”: Cena spettacolo a piedi nudi sulla spiaggia!

ANNULLATO CAUSA CONDIZIONI METEO

Cena spettacolo con otto isole del gusto e musica il 27 agosto a Grado (Go)

A piedi nudi sulla spiaggia

con i “giovani interpreti del gusto” di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori

 

993348_362594320536107_575482408_nA piedi nudi sulla spiaggia, assaporando il meglio che – in fatto di cibi e vini – elabora il Friuli Venezia Giulia, presentato dai “giovani interpreti del gusto” di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori. Come sottofondo la musica, come scenario il tramonto sul mare che degrada in una notte stellata. Questi gli ingredienti del Dinner Show che Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori ha voluto affidare alle nuove leve del sodalizio, giovani ristoratori, vignaioli, produttori agroalimentari impegnati in azienda accanto a genitori e parenti. Saranno loro gli ideatori, i registi, i protagonisti della cena spettacolo che andrà in scena martedì 27 agosto a Grado, a partire dalle ore 19.30, sulla spiaggia antistante le Antiche Terme di Grado, tra i sapori e i profumi della cucina della tradizione interpretata con innovazione, creatività, leggerezza.

Una serata briosa e dal gusto inedito, che avrà come cuore una grande cucina all’aperto, suddivisa in otto isole del gusto: della griglia,  del fritto, della pasta, ravioli e risotto, dei panini, del crudo, dei cibi vegetariani, dei dolci, e – per finire – del caffè e dei distillati. A fare da sottofondo a queste sinfonie di sapori sarà la musica, che accompagnerà la serata e a cui sarà dedicata l’isola n° 9.

Un format nuovo e informale, in cui 19 chef cucineranno fianco a fianco, nelle varie isole tematiche, i loro piatti davanti al pubblico. Ogni piatto sarà abbinato a un vino, che sarà presentato direttamente dal produttore. Con loro, 17 artigiani del gusto faranno scoprire i prodotti d’eccellenza del Friuli Venezia Giulia.

Il costo della serata è di 40,00 euro.

 Informazioni e prenotazioni: Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori

Tel 0432 538752 , info@friuliviadeisapori.it , www.friuliviadeisapori.it


20 – 21 Ottobre 2013 Montegrotto Terme (PD ) Capitale Dei vini estremi

581647_291265107685590_380020704_nIl Comune di Montegrotto Terme nel cuore del Veneto, crocevia di quell’ampia regione che si definisce Alpe Adria, diventa per 2 giorni il punto di riferimento dei vini estremi. Sono quei vini prodotti con uve coltivate in zone sconosciute, geograficamente impervie e spesso in minuscoli fazzoletti di terra strappati alla montagna, alle rocce, al mare.

Estremi come le condizioni, ardue e faticose, in cui i vignaioli sono costretti ad allevare le viti, in una sfida che diventa eroica per tenacia e passione, con una natura difficile che richiede sacrificio, sapienza ed esperienza.

Il 20 e 21 ottobre 2013 Villa Draghi – prestigiosa villa settecentesca da poco restaurata dal Comune e sede della “Scuola Internazionale del Gusto” – ospiterà una significativa  rappresentanza di viticoltori estremi provenienti dal Trentino – Alto Adige alla Sardegna, dalla Valle d’Aosta all’Isola di Pantelleria, dalla Valtellina alla Costiera Amalfitana, dalle Cinque Terre alle pendici dell’Etna, dal Friuli alle isole toscane passando per il Veneto e toccando l’Istria e il Carso Sloveno.

Vini da Terre Estreme è il primo e unico evento che riunisce oltre 50 aziende estreme (per più di 150 vini) e che si realizza in Italia con l’obiettivo di valorizzare e fare conoscere al mondo dei consumatori evoluti enogastronomi e ai professionisti del settore quei vitigni che grazie alla determinazione e alla passione di questi vignaioli ancora oggi ci regalano dei vini straordinari e unici.

Vini da Terre Estreme sarà punto di incontro per queste aziende che potranno così presentare la loro miglior produzione in un contesto di assoluta esclusività.

L’evento è parte integrante del progetto “Scuola Internazionale del Gusto”, iniziativa ideata e voluta dal Comune di Montegrotto Terme con il sostegno del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

La Scuola nasce nel 2010 quale laboratorio permanente di ricerca, incontri ed eventi intorno ai prodotti della tradizione enogastronomica italiana, con l’intento di essere esperienza e vetrina di questo straordinario patrimonio, promuoverne la varietà e qualità, e rendere queste eccellenze motore propulsivo del turismo.

Ufficio stampa

Bacco Arianna Editore

Alvaro De Anna

Tel. 0422 423411

redazione@papagenonline.it

Guarda anche www.lastanzadelvino.it